decontaminanti

Una rapida risposta terapeutica alla perimplantite può evitare la perdita dell'impianto

Soluzione brevettata
con acido ialuronico

Studi scientifici hanno dimostrato che la percentuale di insorgenza delle malattie periimplantari va dal 10 al 60% e può colpire tutti i tipi di impianto o connessioni. Il trattamento della periimplantite è uno dei problemi più comuni in odontoiatria e il suo trattamento diverrà uno strumento di differenziazione tra cliniche dentali.

L’applicazione di Implaprotect combatte il biofilm che danneggia i tessuti molli e l’osso. L’acido ialuronico agisce da barriera contro i batteri patogeni e stimola i tessuti, garantisce una guarigione rapida e accelera la crescita. Durante l’inserimento dell’impianto, il suo uso è raccomandato perché aiuta la rigenerazione ossea e protegge la superficie dell’impianto creando una barriera contro i batteri.

implaline

Perchè
Implaline?

#1

L’esclusiva formula di Implaline, con acido ialuronico ad alta densità, crea una barriera sulla zona interessata, coprendo la ferita per facilitarne la guarigione. Inoltre, per prevenire le infezioni batteriche e garantire l’efficacia del trattamento, l’acido ialuronico è miscelato con un antibiotico.

Il protocollo chirurgico realizzato in meno di 45 minuti include

Implantoplastica
Decontaminazione locale grazie alla sua esclusiva formula
Protezione a lungo termine e aiuto alla rigenerazione grazie all’acido ialuronico ad alta densità e al sostituto osseo

Risultati a lungo termine (12 mesi)

Riduzione dell’area di suppurazione dal 49% allo 0% dopo 12 mesi
Riduzione dell’emorragia al sondaggio fino al 100%
Aumento medio dell’osso fino a 3.22 mm

IMPLACURE

Indicazioni d'uso

Trattamento della perimplantite che non richiede la rimozione degli impianti.

Trattamento brevettato,
protocollo testato

Risultati clinici e scientifici condotti durante le fasi di sviluppo del prodotto dimostrano

  • Eccellenti risultati a lungo termine: importante riduzione del difetto con ottimi risultati estetici
  • Importanti risultati nel breve-medio periodo: eccellenti risultati dopo soli 8 giorni nel 84% dei casi, buoni risultati per il 16%

Benefici del prodotto

  • Altissima possibilità di salvare l’impianto
  • Risultati visibili già entro le prime 24 ore
  • Diminuzione del senso di fastidio per i pazienti
  • L’acido ialuronico favorisce la rigenerazione ossea
  • Implacure garantisce un successo a lungo termine e un ottimo mantenimento dell’impianto trattato
  • Minimizza i rischi anche in assenza di collaborazione da parte del paziente

Perché usare
Implaprotect

  • Trattamento della mucosite senza perdita di osso
  • Posizionamento dell’impianto più sicuro
  • Rigenerazione tessutale per futuro inserimento dell’impianto

IMPLAPROTECT

Soluzione brevettata
per risultati immediati

  • Agisce come barriera tra i tessuti e i germi
  • Incrementa l’attività osteogenica e osteoconduttiva

Vantaggi del prodotto

  • Protezione della zona interessata: riduce significativamente il rischio di infezioni. Agisce come coadiuvante per la rigenerazione dei tessuti
  • Previene o ritarda la perdita ossea nei pazienti che soffrono di mucosite
  • Trattamento non chirurgico ricorrente che può essere effettuato durante i normali controlli di igiene
  • Quando applicato su impianti, il 100% dei casi trattati sono ben osteointegrati dopo 3-4 mesi
  • Rigenerazione ossea in siti post estrattivi più veloce
  • La soluzione brevettata con acido ialuronico ad alta densità garantisce una migliore osteointegrazione

IMPLALINE

Perché scegliere la
Piperacillina - Tazobactam per proteggere l’azione fisica del film?

#3

E’ dimostrato che la Piperacillina è efficace contro la maggior parte dei batteri. Vista l’enorme varietà di batteri presenti nel cavo orale e la presenza di tasche pardontali, un componente come la Piperacillina è indispensabile per prevenire infezioni che possano compromettere la funzionalità del trattamento.

Referenze
Implaline

1) Derks J. Effectiveness of implant therapy in Sweden. J Dent Res. 2015 Mar; 94(3 Suppl): 44S–51S.
2) Brunel G et al. Action of hyaluronic acid on the wound healing following extraction. Dent inform 2004; 7: 385–91.
3) Sasaki T, Watanabe C. Stimulation of osteoinduction in bone wound healing by high-molecular hyaluronic acid, Bone 1995; 16(1): 9–15.
4) Azlan M et al. The effect of hyaluronic acid-supplemented bone graft in bone healing: experimental study in rabbits, Bio App 2006; 20(3): 209–20.
5) Sasaki T, Watanabe C. Stimulation of osteoinduction in bone wound healing by high-molecular hyaluronic acid, Bone 1995; 16(1): 9–15.
6) Azlan M et al. The effect of hyaluronic acid-supplemented bone graft in bone healing: experimental study in rabbits, Bio App 2006; 20(3): 209–20.
7) Bartoloni S, Omer G. Peri-implant infections: prevention and treatment with a gel containing sodium hyaluronate and piperacillin and tazobactam, Doctor Os; 2014.
8) Conference, Santos Marino J. Treatment of Periimplant deseases. SEI Madrid, Spain. 2019
9) Zheng H, et al. Subgingival microbiome in patients with healthy and ailing dental implants. Sci Rep. 2015;16;5:10948. Ata J Candel ME, Flichy AJ, Penarrocha D, Balaguer JF, Penarrocha DM. Periimplantitis: associated microbiota and treatment. Med Oral Patol Oral Cir Bucal 2011;16(7):e937-e943
10) Wellington ICU Drug Manual, Antibiotic sensitivity overview. Appendix 5
11) Romanò CL, et al. Hyaluronic Acid and Its Composites as a Local Antimicrobial/ Antiadhesive Barrier. J Bone Jt Infect 2017; 2(1):63-72

Prodotto da:

Lettenweg 132
CH-4123 Allschwil
Switzerland
+41 (0)61 225 60 68 / 69
info@medtechdental.com
www.medtechdental.com

X